Bomba davanti all'abitazione del "rivale", arrestato imprenditore

In manette un 56enne di Putignano. Per 'convincere' un altro imprenditore a saldare un debito nei suoi confronti, ha piazzato una bomba - fortunatamente inesplosa - sul pianerottolo della sua casa

Ha cercato di far esplodere una bomba sul pianerottolo dell'abitazione di un imprenditore edile nei confronti del quale vantava un credito mai riscosso. E' accaduto qualche giorno fa a Bari, ma la notizia è stata diffusa soltanto oggi.

A compiere il folle gesto, che solo per un puro caso non ha avuto tragiche conseguenze, un 56enne di Putignano, anche lui imprenditore, arrestato dagli agenti della squadra mobile di Bari. A spingere l'uomo ad agire, una questione che si trascinava da tempo, e per la quale era anche in corso una causa civile, relativa a lavori di carpentieria eseguiti per conto dell'imprenditore barese e mai pagati.

Nella notte tra il 15 e il 16 maggio, il 56enne si è introdotto nel condominio in corso Mazzini dove risiede il suo 'rivale'. Ha quindi raggiunto l'abitazione dell'uomo all'ottavo piano, piazzando davanti alla porta d'ingresso un ordigno costruito artigianalmente  e composto da due taniche di benzina collegate a due molotov. Fortunatamente l'esplosione, che avrebbe potuto avere conseguenze molto gravi, non è avvenuta perché la fiamma, con cui era stata accesa la miccia, si è spenta prima di raggiungere gli ordigni. Ad accorgersi dell'ordigno inesploso sul pianerottolo è stata la moglie dell'imprenditore che avrebbe dovuto essere colpito. La donna ha dato l'allarme avvertendo la polizia, e facendo così partire le indagini. Il 56enne è stato identificato grazie alle immagini registrate dalla telecamere di sorveglianza di un esercizio commerciale della zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo è stato arrestato con le accuse di strage, fabbricazione e detenzione di ordigni esplosivi. Successivamente il gip, confermando l'arresto, ha derubricato le accuse in tentata violenza privata e detenzione di armi da guerra e concesso  i domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento