Cronaca

Eliminare le erbacce e controllare i terreni, bastano app e robot: la Bosch premiata ad Agrilevante

Nel corso della rassegna barese alla Fiera del Levante assegnato un riconoscimento all'azienda tedesca che nel capoluogo pugliese ha un'importante centro di ricerca

Un'app per l'agricoltura 'intelligente' che consente agli operatori di controllare in tempo reale le variazioni di temperatura e umidità dei campi, andando a intervenire in maniera mirata: è il progetto 'Deepfield Connect' dell'azienda Bosch premiato come 'Novità tecnica' nel corso di Agrilevante, la kermesse di settore in programma in questi giorni alla Fiera del Levante di Bari. L'innovazione permette, tramite alcuni sensori e l'utilizzo del gps di monitorare la situazione sul terreno. A questa può essere abbinato anche un robot in grado di rimuovere meccanicamente le erbacce, andando a intervenire localmente, rendendo inutile l'utilizzo dei pesticidi: "Deepfield Connect - spiega l'ingegner Vincenzo Damiani, del Centro di Ricerca Bosch di Bari - è un prototipo in fase di sviluppo che si sta diffondendo anche da noi. Si tratta di un sistema semplice perché utilizza sensori e un'app utilizzabile da un cellulare. Siamo partiti dal territorio e abbiamo raccolto le necessità di automazione da parte degli agricoltori. L'obiettivo è quello di migliorare la produzione e la qualità. In questo senso si inserisce anche il robot che riesce a scovare le erbacce e a estirparle. In questo si può aiutare l'ambiente, riducendo l'utilizzo di sostanze come i pesticidi che uccidono anche le piante sane, oppure, nel caso della app, di limitare lo spreco dell'acqua quando, ad esempio, non è necessario innaffiare i campi".

"Bari centro di ricerca importante"

Per il direttore e ad del Centro Studi Componenti per Veicoli del Gruppo Bosch, Antonio Arvizzigno, “l'agricoltura ha bisogno di guardare al futuro. La popolazione è in crescita, secondo la FAO raggiungerà i 9,6 miliardi di persone entro il 2050. Sarà quindi decisivo aumentare le rese agricole e allo stesso tempo garantire, anzi, distinguersi per la elevata qualità ed ecosostenibilità dei prodotti. Tutto ciò rappresenta un’opportunità per gli agricoltori ed occorre prepararsi adeguatamente. L’agricoltura è un pilastro del Mezzogiorno, vogliamo coniugare le necessità del territorio con la tecnologia Bosch e con l’opportunità di avere a Bari un centro di ricerca e sviluppo che vuole valorizzarlo ed accompagnarne la crescita”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eliminare le erbacce e controllare i terreni, bastano app e robot: la Bosch premiata ad Agrilevante

BariToday è in caricamento