Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Borse di studio del Comune per studenti e laureati: pubblicati i bandi

Fino al 30 settembre la presentazione delle domande, 62 in tutto le borse di studio disponibili

50 borse di studio per studenti e 12 per laureati: sono stati pubblicati oggi gli avvisi per partecipare all'assegnazione delle borse di studio del Comune di Bari.

Cinquanta le borse di studio, dell'importo di 258,23 euro ciascuna, che andranno a favore di altrettanti studenti che, nell'anno scolastico 2013/2014, hanno frequentato le scuole secondarie di 2° grado statali o legalmente riconosciute o parificate di Bari e risultano residenti a Bari o in altri comuni della provincia di Bari. Dieci delle cinquanta borse di studio saranno riservate agli studenti figli di dipendenti del Comune di Bari.

Altre 12 borse di studio, dell'importo di 1.549,38 euro ciascuna, sono invece in favore di laureati nell'anno accademico 2012/2013 (in qualsiasi corso di studio e facoltà universitaria) che hanno trattato tesi di laurea specifiche sulla città di Bari e sui problemi ad essa connessi. Le borse di studio, tre delle quali sono riservate ai dipendenti o figli di dipendenti del Comune di Bari, saranno ripartite tra laureati nelle discipline umanistiche- letterarie, laureati nelle discipline tecniche-scientifiche e laureati presso il Politecnico. Le domande per l'ammissione ad entrambi i concorsi indetti dall'amministrazione comunale dovranno pervenire entro il prossimo 30 settembre. Gli avvisi, completi di modulistica, sono disponibili presso la ripartizione Politiche Educative Giovanili e del Lavoro (via Venezia 41) e sono online sul sito del Comune (tutte le informazioni a questo link).

"La finalità di queste borse di studio è sostenere i ragazzi durante il loro percorso di formazione - commenta l'assessore al ramo Paola Romano -, per esempio per l'acquisto di libri o supporti scolastici, o al termine della carriera universitaria per consentire ai neolaureati di affrontare un master o di pagarsi le spese di un tirocinio formativo o comunque di poter contare su una piccola somma per muovere i primi passi nel mondo del lavoro. I bandi pubblicati fino ad oggi premiavano ragazzi che avevano concluso il loro percorso di studio nei tre/quattro anni precedenti, per questo abbiamo voluto raddoppiare l'intervento per recuperare gli anni in cui le borse di studio non sono state erogate e metterci al passo con i tempi. Contiamo di poter fare altrettanto l'anno prossimo, per arrivare ad allineare gli anni di riferimento dei bandi con gli anni scolastici e di studio effettivamente in corso, così che questo piccolo contributo possa rivelarsi più efficace per i ragazzi. Mi auguro di poter bandire un numero ancora maggiore di borse di studio - conclude l'assessora - grazie all'iniziativa di alcuni consiglieri municipali che hanno dato il buon esempio donando un gettone di presenza e invitando i loro colleghi, i consiglieri comunali e gli assessori a fare altrettanto per sostenere i nostri cittadini più giovani".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borse di studio del Comune per studenti e laureati: pubblicati i bandi

BariToday è in caricamento