Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

"Ritorno al futuro", i borsisti: tassati al 100%? Non ci stiamo

I borsisti di "Ritorno al futuro" dopo la notizia della super tassazione sulle borse di studio di cui hanno usufruito si rivoltano su Facebook. "Non ci stiamo"

La notizia giunta dalla Regione Puglia sulla tassazione delle borse di studio post laurea di Ritorno al Futuro, ha gettato i borsisti nello sconcerto più totale. La rivolta è su Facebook. Il gruppo "Ritorno al futuro rubato, gli (s)fortunati dell'anno 2010/2011 ..." sta organizzando un incontro per lunedi 23 Aprile alle 15.30 presso il centro Servizio Professionale Regione Puglia, nel salone dell'Assessorato alla Formazione. L'iniziativa è partita dal gruppo di Luigi Visconti e company ma ormai "miete" adesioni da parte di tutti i borsisti coinvolti. A questo incontro partecipano gli assessori Nicola Fratoianni e Alba Sasso.

I COMMENTI - "Salve, io non potrò esserci perchè sono in Ecuador per lavoro...cmq scusate se approfitto...ma vi chiedo una conferma per vedere se ho capito bene...quelli che hanno ricevuto il saldo della borsa nel 2011 vedranno questa tassata del 100%...al contrario di quanto era stato stabilito in seguito al ricorso fatto dai ragazzi del bando precedente al nostro...vero?...ora sento un pò di amici fiscalisti e il commercialista...vediamo che mi consigliano....( cmq, con sto bando, nati sfigati, morti sfigati...)"; e ancora: "E' come se avessi percepito un reddito e poi l'anno dopo ci fai sopra la dichiarazione e ci paghi le tasse..".
Giungono adesioni per la partecipazione all'incontro ogni minuto, e sottolineano "se saremo uniti si accorgeranno di noi!!". Il gruppo "Tasse per le borse della regione Puglia: Vendola pensaci tu" scrive: "Il bando Ritorno al Futuro, ideato per i giovani pugliesi al fine di poterne permettere una formazione di livello da spendere nel territorio pugliese, si sta rivelando un'arma a doppio taglio. La disciplina fiscale infatti non è stata chiarita dall'inizio e adesso scopriamo, ricevendo il CUD 2010, di dover pagare tasse inizialmente non previste e di causare ulteriori problemi ai nostri genitori. Noi chiediamo aiuto al Presidente Vendola perché possa intervenire in questa situazione. Questi bandi sono stati un fiore all'occhiello della campagna elettorale: Presidente, non lasci che diventino un crisantemo per noi giovani!!".
Quelli di Noi dell'avviso 18/2009 Ritorno al Futuro, scrivono "proviamo a mandare una lettera di disappunto alla Agenzia delle Entrate-Direzione Centrale Normativa", e ancora: "Dobbiamo essere uniti per riuscire a dare alla cosa rilevanza,solo così possiamo ottenere qualcosa. Io sono superconvinto che nonostante il parere del ministero si possa fare ancora qualcosa ...la situazione dei medici specializzandi lo dimostra".
Intanto festeggiano il sì degli assessori Fratoianni e Sasso, consapevoli scrivono: "Un primo risultato l'abbiamo raggiunto: un incontro con gli assessori per definire le linee guida e le iniziative da prendere- ma - non basta!"

L'INTERVENTO DELLA CONFCONSUMATORI - Intanto sulla questione è intervenuta anche la Confconsumatori. Michele Micunco, funzionario Ebap Puglia e presidente della Confconsumatori di Altamura dichiara: "Ci sono una serie di implicazioni tecniche che potrebbero mettere in discussione la legittimità di emissione di un modello CUD per un contributo ad personam che è servito a pagare parte di una iniziativa di alta formazione documentata e fatturata anche con pagamento di IVA e tasse varie e che magari ha avuto costi ben più alti  e che sono stati sostenuti quasi esclusivamente dai genitori degli interessati. Un altro effetto  negativo è quello di non poter considerare un figlio a carico ai fini fiscali e non poter dedurre dalla dichiarazione dei redditi eventuali somme aggiuntive spese per la copertura dei costi dei master....una doppia beffa anche perchè avviene a valle dell'erogazione e non con una consapevolezza iniziale sul quale valutare anche l'opportunità di scegliere o meno di fare istanza di finanziamento".



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ritorno al futuro", i borsisti: tassati al 100%? Non ci stiamo

BariToday è in caricamento