Cronaca

Borse di studio non pagate, la Regione incolpa il Miur. Adisu: "Entro fine mese al 90% degli idonei"

L'assessore alla Formazione Leo, che ieri ha incontrato gli studenti universitari di Link: "Non abbiamo ricevuto i fondi dal Ministero". Il restante 10% delle borse sarà erogato in una seconda fase

"Mancano all’appello le risorse del Miur che, ormai da qualche anno, continua ad ignorare le esigenze degli studenti universitari". L'assessore regionale alla Formazione Sebastiano Leo punta il dito contro il Ministero sulla questione del mancato pagamento delle borse di studio da parte dell'Adisu al 56% degli iscritti all'università in Puglia. A denunciare la situazione era stata l'associazione studentesca Link, spiegando gli enormi sacrifici economici a cui erano costrette le famiglie degli oltre 8mila studenti a cui non era stato erogato il contributo, nonostante le graduatorie fossero state pubblicate già a dicembre

"La Regione Puglia, sin dal mese di ottobre 2016, cioè sin dall’avvio dell’anno accademico 2016/2017 - precisa Leo -, ha messo a disposizione dell’Agenzia per il diritto allo studio universitario le proprie risorse finanziarie per erogare le borse di studio agli studenti delle Università e delle istituzioni Afam pugliesi aventi diritto". Non c'è ancora stato invece, come spiega Leo, l'invio dell'ipotesi di riparto del Fondo Integrativo Statale da parte del Miur, procedura che di solito avveniva già ad ottobre, prima dell'inizio dell'anno accademico. 

La replica dell'Adisu - Sulla questione è intervenuta anche l'Adisu, che ha spiegato il cronoprogramma per l'erogazione dei fondi. "Entro il prossimo 31 marzo sarà riconosciuto al 90% degli idonei lo stato di beneficiari e dunque il diritto alla liquidazione della borsa di studio - commenta in una nota l'Agenzia -. Il residuo 10% rientrerà nelle assegnazioni di fondi che saranno disposte in seguito agli assestamenti dei conti effettuati al termine di questa seconda fase di scorrimento delle graduatorie degli idonei".

Per coprire le borse di studio ancora da erogare serviranno 5 milioni di euro, ma nel frattempo rimarranno comunque disponibili tutti i servizi garantiti dall'Adisu: mense, alloggi, trasporti, counseling, cercoalloggio, showcard, comunicazone e orientamento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borse di studio non pagate, la Regione incolpa il Miur. Adisu: "Entro fine mese al 90% degli idonei"

BariToday è in caricamento