Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Botti di Capodanno, ordinanza ancora flop: due feriti al Policlinico

Nonostante il divieto tanti baresi hanno festeggiato il nuovo anno con petardi e fuochi pirotecnici: un 40enne di Andria, ricoverato nel nosocomio del capoluogo, ha perso due dita. Ferito anche un minore. Diversi cittadini hanno richiesto assistenza medica per eccessi alimentari e di alcool

Dopo Natale, ancora un flop per l'ordinanza del Comune di Bari contro l'utilizzo dei botti durante le Festività. Fuochi d'artificio e petardi sono stati fatti esplodere un po' in tutti i quartieri, da Japigia a San Pasquale, fino a Libertà e San Paolo. Il bilancio dei feriti, fortunatamente, è molto limitato rispetto agli anni precedenti. Nel complesso, la polizia ha squestrato 480 kg di botti negli ultimi due giorni.

Pochi gli episodi gravi: qualche cassonetto dato alle fiamme in via Cognetti e nel quartiere San Paolo, rifiuti, vetri e anche qualche mattone sparso per strada a Japigia. Sul fronte dei feriti per i botti: due persone hanno richiesto le cure del Pronto soccorso del Policlinico: si tratta di un 40enne di Andria ricoverato nel nosocomio barese che ha perso due dita di una mano. Ustioni lievi anche per un minorenne del capoluogo, giunto in ospedale con bruciature sulla fronte. Diverse persone hanno richiesto assistenza medica, in centro e non solo, per eccessi di tipo alimentare e alcol. Una persona ha accusato invece un principio di ipotermia a causa del freddo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti di Capodanno, ordinanza ancora flop: due feriti al Policlinico

BariToday è in caricamento