Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Acquaviva: colpito al volto da un petardo, grave un 40enne

L'uomo è stato ricoverato al Miulli con ustioni giudicate guaribili in 40 giorni. E' il caso più grave tra i feriti della notte di Capodanno

Ustionato al volto da un petardo esploso improvvisamente: è accaduto nella notte di Capodanno ad Acquaviva, dove un uomo di 40 anni è stato ricoverato d'urgenza al Miulli per le ferite provocate da un razzo che esplodendo lo ha investito in pieno viso. L'uomo ha riportato ustioni giudicate guaribili in quaranta giorni. Il suo caso è quello più grave nel bilancio dei feriti provocati dai botti nella notte di San Silvestro.

Altri casi, sebbene meno numerosi rispetto agli anni precedenti, si sono registrati anche a Bari, dove l'ordinanza anti-botti del sindaco non ha fermato i giochi pirotecnici. Quattro in tutto i ragazzi feriti, ma tutti fortunatamente in maniera lieve.

Tra gli altri episodi verificatisi in provincia, quello di Altamura, dove un bambino e una bambina sono rimasti feriti al volto dall'esplosione di alcuni petardi. Anche in questo caso, per fortuna, si è trattato di ferite superficiali, giudicate guaribili in pochi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquaviva: colpito al volto da un petardo, grave un 40enne

BariToday è in caricamento