Cronaca Modugno

Botti e fuochi d'artificio illegali, in due beccati dai carabinieri: oltre 10 chili di prodotti sequestrati

Le operazioni messe a segno dai carabinieri della Compagnia di Modugno, nello stesso centro e a Grumo: i fuochi detenuti illegalmente erano nascosti rispettivamente in un'autovettura e in una abitazione

Oltre 10 chili di botti illegali sequestrati e due persone denunciate. E' il risultato dei controlli messi in campo dai carabinieri della Compagnia di Modugno in occasione dei festeggiamenti del Capodanno.
 
Il primo a finire nei guai sorpreso dai Carabinieri della Stazione di Modugno, è stato un 50enne, del posto, con precedenti, sorpreso in possesso di 2 batterie di fuochi d`artificio da 100 tubi di lancio categoria F2 - per un peso complessivo di polvere pirica di 9,5 Kg - nascosti all’interno della propria autovettura. L’uomo, che aveva regolare permesso per la vendita di giocattoli pirici, è stato denunciato per detenzione illegale di artifici pirotecnici e vendita non autorizzata, relativamente alla merce occultata e rinvenuta all’interno della sua automobile.

A Grumo Appula, invece, i Carabinieri della locale Stazione unitamente a personale della Sezione Operativa del N.O.R. di Modugno hanno denunciato a piede libero un 36enne del luogo, pregiudicato, con le accuse di omessa denuncia di materiale esplodente e detenzione illegale di artifizi. A seguito di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di n. 22 artifizi esplodenti denominati “Thunder” di categoria F4 del peso complessivo di 726 grammi di polvere pirica. In entrambi i casi è scattato il sequestro dei botti illegalmente detenuti. Il materiale è stato sottoposto a sequestro per la successiva distruzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti e fuochi d'artificio illegali, in due beccati dai carabinieri: oltre 10 chili di prodotti sequestrati

BariToday è in caricamento