menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caccia al cinghiale nel Parco dell'Alta Murgia: scoperti tre bracconieri, sequestrate armi e munizioni

Il gruppo è stato denunciato dai Carabinieri Forestali: individuati alcuni 'lacci' in metallo realizzati per far cadere in trappola e catturare gli animali

Tre persone sono state denunciate dai Carabinieri Forestali poiché sorpreso con armi da caccia e munizioni adatte ad abbattere cinghiali nell'area protetta del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, tra Altamura e Toritto. I militari, anche attraverso l'utilizzo di perlustrazioni e videocamere, hanno notato l'installazione di 'lacci', ovvero dei cappi realizzati con cavi d'acciaio, utili a intrappolare gli animali. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno sorpreso i tre, denunciandoli per il reato di esercizio venatorio in area naturale protetta con mezzi non consentiti e per l’introduzione di armi non consentita in area protetta. Sequestrate le armi rinvenute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento