Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Partorisce gemelle ma in ospedale non c'è posto, le bimbe divise dopo il parto

L'incredibile vicenda di una mamma che per nove giorni ha dovuto fare la spola tra il "Perrino" di Brindisi e il "Di Venere" di Bari perchè nel reparto di neonatologia del nosocomio brindisino non c'era posto per entrambe le bambine

Costretta per nove giorni a fare la spola tra Brindisi e Bari per allattare le sue bambine, nate appena pochi giorni prima. Ha dell'incredibile la vicenda di una mamma brindisina riportata oggi dall'edizione locale della Gazzetta del Mezzogiorno.

Lo scorso 15 ottobre la signora dà alla luce due bambine nell'ospedale Perrino di Brindisi. Ma subito nasce un problema di carattere "logistico". Nel reparto di neonatologia del nosocomio brindisino non ci sono abbastanza posti per tenere insieme le bambine. Che così vengono divise: una resta a Brindisi, l'altra viene trasferita all'ospedale "Di Venere" di Carbonara.
Comincia così l'odissea della povera mamma, che per nove giorni è stata costretta a fare la spola tra le due città per poter allattare entrambre le bambine. Una situazione insostenibile che la stessa donna ha denunciato con rabbia al quotidiano locale, anche se il caso non sarebbe l'unico. Sempre al "Di Venere" di Carbonara, infatti, come raccontato dalla stessa donna, si trova tuttora ricoverata una donna leccese trasferita per mancanza di posti nell'ospedale della sua città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partorisce gemelle ma in ospedale non c'è posto, le bimbe divise dopo il parto

BariToday è in caricamento