Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Burocrazia in Comune, quasi la metà degli atti "è non regolare"

Il dato è contenuto nella relazione del segretario generale Mario D'Amelio dopo un'indagine a campione: "Coinvolto il 47,3% dei provvedimenti emessi nel 2016"

Il 47,3% degli atti amministrativi del primo semestre 2016 compiuti dal Comune di Bari risulterebbe con irregolarità: il dato, ottenuto attraverso una rilevazione a campione (su quaranta provvedimenti complessivi), è contenuto in una relazione firmata dal segretario generale dell'Ente, Mario D'Amelio. Si tratta di un dossier periodico per verificare la trasparenza delle procedure a Palazzo di Città. Tra le motivazioni principali della non perfetta regolarità degli atti, spicca il difetto di motivazione, cresciuto di un quinto rispetto alle azioni compiute l'anno precedente. Altra questione di rilievo è la mancanza del rispetto dei termini di procedura, spesso in ritardo nonostante i tentativi, vani, di accelerare la macchina burocratica.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Burocrazia in Comune, quasi la metà degli atti "è non regolare"

BariToday è in caricamento