Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Due piani rosso british: arriva il Bus 36 e il party diventa 'viaggiante'

L'idea è di Giovanni Calabrese, 34enne barese giramondo, tornato in Puglia per aprire l'originale attività imprenditoriale, trasformando un autobus in locale e discoteca dove si può cenare, bere e ballare

Stufi delle solite e magari statiche feste in casa o in quel locale che frequentate così tanto da aver stretto amicizia con la vostra sedia preferita? A Bari arriva un bus tutto speciale, rosso, col numero 36. Due piani in stile londinese da affittare per un party insolito e itinerante: sotto si può mangiare e bere, sopra invece ballare come nei privè delle discoteche.

L'originale progetto è di Giovanni Calabrese, barese 'giramondo' 34enne che, dopo aver vissuto per lavoro in numerosi villaggi turistici dall'Egitto ai Caraibi, passando per esperienze in Australia e negli Stati Uniti, ha deciso di mettere su un'idea già di successo in altri Paesi e in alcune città italiane, ma del tutto inedita qui a Bari: "Mi è venuta in mente - spiega - quando ero a Melbourne. Non volevo aprire il solito locale e con la mia compagna abbiamo voluto intraprendere questa sfida". Un' impresa non semplice anche perchè non bastava solo acquistare e ristrutturare un bus a due piani: "La burocrazia  -prosegue Giovanni Calabrese - ha un po' rallentato il tutto, ma per fortuna, grazie all'impegno delle istituzioni e dell'assessore comunale al Commercio De Franchi possiamo partire".

E così il 36 potrà sfilare per il lungomare barese: il costo per una serata varia dai 1250 ai 1500 euro e prevede catering a buffet, bevande, dj e naturalmente il viaggio con partenza nelle vicinanze dello Stadio della Vittoria e soste in zone suggestive come la Rotonda Diaz e il teatro Margherita, fino a Torre a Mare. Il bus è anche a disposizione per eventi di front-shop organizzati da negozi e organizzazioni commerciali, a Bari e non solo. Sono già tante le richieste di affitto giunte nonostante l'iniziativa sia stata lanciata da poco. Un buon segno per una persona instancabile e un po' scaramantica come Calabrese: "Ho scelto il 36 - rivela - perchè è un numero che ritrovo in tutti i momenti importanti della mia vita. Spero mi porti fortuna anche questa volta". Il primo traguardo, in fondo, si può dire già raggiunto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due piani rosso british: arriva il Bus 36 e il party diventa 'viaggiante'

BariToday è in caricamento