menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sul bus senza biglietto, si scaglia contro i controllori: giovane denunciato

L'episodio questa mattina su un mezzo della linea 13, in viale Europa. L'uomo ha inveito verbalmente contro i due verificatori, cercando di aggredirli: l'intervento di un terzo dipendente e di un passeggero ha evitato il peggio. I due controllori sono stati condotti in ospedale

Ore 5.30 di mattina, linea 13, San Paolo-Piazza Moro. Sul bus già molte persone che si recano al lavoro. I controllori dell'Amtab sono già in azione, e all'altezza di via Europa salgono sul mezzo. 

Tra i passeggeri però, c'è qualcuno che viaggia senza biglietto. E' un giovane sui vent'anni. Il biglietto? "Non 'u teng", risponde brusco al verificatore che gli si avvicina. Dopo avergli chiesto invano il documento, il controllore lo invita allora a munirsi del biglietto, o a scendere dal mezzo. Ma il passeggero non vuole sentire ragioni. "Sto andando a lavorare", dice in dialetto, come se questo giustificasse l'essere sprovvisto del biglietto. E' a quel punto che comincia a inveire, urlando e spintonando prima il controllore che gli aveva chiesto il biglietto, poi il suo collega. Solo l'intervento di un passeggero, e del superiore dei due verificatori, salito a bordo con loro, evita l'aggressione fisica, mentre intanto viene allertata la polizia. Gli agenti salgono a bordo all'altezza di via Quintino Sella, identificando il giovane - un 21enne - denunciato per violenza e oltraggio a pubblico ufficiale.  I due controllori, invece, sono stati condotti al Pronto soccorso del Policlinico per accertamenti.

"Già poco prima dell'episodio sulla linea 13, qualcosa di simile era avvenuto su un mezzo della linea 2 - racconta amaro Leonardo Laserra, uno dei due verificatori aggrediti - Purtroppo sono situazioni che si verificano di continuo. L'azienda ci manda da soli sui mezzi, anche in periferia, senza l'accompagnamento dei vigili urbani. La situazione così diventa ingestibile. La presenza dei vigili almeno rappresenta un deterrente. Chiediamo almeno che questi controlli vengano fatti in sicurezza, in gruppi e con la presenza degli agenti di Polizia municipale, in modo da poter scongiurare situazioni spiacevoli e pericolose".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento