rotate-mobile
Cronaca Gioia del Colle

Una busta con due bossoli, due nomi e una frase choc: "La vendetta è un piatto che va servito freddo"

E' successo ieri a Gioia del Colle in provincia di Bari presso la sede del Comune governato dal sindaco Giovanni Mastrangelo

"La vendetta è un piatto che va servito freddo", un foglio bianco e due bossoli. E' il contenuto del plico con un indirizzo anomalo ritirato ieri tra la posta del Comune di Gioia del Colle dal capo di gabinetto del sindaco e quasi sicuramente inserito a mano, non c'era l'annullo filatelico. Per questo motivo il sindaco Giovanni Mastrangelo ha inoltrato denuncia al comando provinciale dei carabinieri. Dentro e fuori dal plico c'erano due nomi che però non sarebbero riconducibili all'attività amministrativa, al sindaco e nemmeno agli uffici comunali.

"Esprimiamo a nome di Fratelli d'Italia Puglia la solidarietà al sindaco di Gioia del Colle, Giovanni Mastrangelo, per l'odioso e vile episodio che lo ha coinvolto. Siamo fiduciosi che Magistratura e Forze dell'Ordine faranno piena luce sull'accaduto che colpisce un rappresentante delle istituzioni capace ed apprezzato. Nella certezza che questo non scalfirà minimamente l'impegno politico - amministrativo, rivolgiamo all'amico Johnny l'invito a proseguire con sempre maggiore entusiasmo e passione l'ottimo lavoro al servizio della comunità gioiese". Così Filippo Melchiorre, coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Bari e Erio Congedo, coordinatore regionale Fratelli d'Italia Puglia".

Anche il sindaco di Bari e riconfermato Presidente Anci, Antonio Decaro, ha espresso solidarietà al sindaco di Gioia, Giovanni Mastrangelo: "I proiettili che il sindaco di Gioia del Colle ha trovato tra la posta consegnata in Comune sono la dimostrazione - ha dichiarato - che i sindaci sono sotto attacco. I sindaci sono costantemente esposti a episodi di minacce come questo. A Giovanni Mastrangelo va la solidarietà mia e di tutti i sindaci d’Italia riuniti in questi giorni ad Arezzo. Spero che questo episodio non venga derubricato a gesto folle di qualcuno o a una sorta di scherzo, perché così faremmo il gioco di chi ha forse cercato di intimorire e minare l’autonomia del sindaco. La comunità della città metropolitana di Bari è pronta a sostenere il sindaco Mastrangelo e tutti i cittadini gioiesi che sceglieranno sempre la legalità condannando atti come questo” ha concluso Decaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una busta con due bossoli, due nomi e una frase choc: "La vendetta è un piatto che va servito freddo"

BariToday è in caricamento