Bustoni di rifiuti abbandonati a Parco Perotti, Cipriani: "Biglietto da visita vergognoso per la città"

Il dirigente del movimento politico 'Riprendiamoci il futuro' denuncia lo stato di abbandono del parco urbano, all'indomani della Festa della Liberazione

Bustoni di rifiuti abbandonati vicino ai cestini. E' questa l'immagine che accompagna i visitatori di parco Perotti, il parco urbano a ridosso del litorale in zona lungomare Trieste. Una scena che si ripete identica ai piedi di molti dei cestini portarifiuti dell'area verde, sorta sulle ceneri dell'ecomostro di Punta Perotti. La denuncia arriva dal Movimento Riprendiamoci il futuro, che ha scattato alcune foto dei sacconi ammassati.

Foto 1-5-19

"E’ vero che ieri, 25 aprile - scrivono in una nota Luigi Cipriani e Maurizio Lisco, dirigenti del movimento politico - il parco è stato invaso da centinaia di cittadini (di cui molti incivili) per la festa della Liberazione, ma questa mattina il servizio dell'Amiu è latitante su tutto il litorale visto che le spiagge “Pane e Pomodoro” e “Torre Quetta” si trovano nelle stesse condizioni". Una situazione che, a detta dei due rappresentanti, si trasforma in un "“vergognoso” biglietto da visita per i numerosi stranieri e turisti (bus e auto private) che transitano quotidianamente nell'area".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

Torna su
BariToday è in caricamento