Cronaca

Razzo cinese in caduta e rischio frammenti, la Protezione civile: "Rientro tra l'1 di notte e le 7.30. Remota probabilità per l'Italia"

Gli ultimi aggiornamenti sulla base dei dati forniti dall'Agenzia Spaziale Italiana hanno ridotto la finestra di incertezza: tavolo tecnico con le regioni potenzialmente interessate, anche se l'ipotesi viene considerata "remota"

E' tornato a riunirsi nel pomeriggio il tavolo tecnico della Protezione civile relativo al monitoraggio del rientro incontrollato  in atmosfera del lanciatore spaziale cinese 'Lunga marcia 5B', previsto per questa notte.

ULTIMO AGGIORNAMENTO: RAZZO CADUTO NELL'OCEANO INDIANO

Aggiornamento Protezione civile ore 22

"Sulla base degli ultimi dati forniti dalla Agenzia Spaziale Italiana (ASI) durante il nuovo incontro del tavolo tecnico presieduto dal Capo Dipartimento Fabrizio Curcio, si è ulteriormente ridotta la finestra temporale re.0lativa0 al rientro sulla Terra del lanciatore spaziale cinese “Lunga marcia 5B”, e questo consente di escludere la prima delle tre traiettorie inizialmente individuate. Scendono quindi a due le traiettorie che potrebbero interessare alcuni settori di nove regioni centro-meridionali italiane nell’arco temporale compreso tra le 2:00 di questa notte e le 07:00 del mattino ora italiana. Il tavolo tecnico continuerà a seguire l’evolversi della situazione in tempo reale. La probabilità che uno o più frammenti possano cadere sul nostro territorio rimane estremamente bassa". Una delle due traiettorie resta quella che interessa la Puglia.

Traiettorie_vettore_CZ5BRB_aggiornamento8mag_h20-2

 
Sulla base degli ultimi dati forniti dalla Agenzia Spaziale Italiana (ASI) - è spiegato in una nota - "si è ridotta la finestra di incertezza" relativa all'evento. Le tre traiettorie che potrebbero interessare dieci regioni italiane del centro-sud, tra cui la Puglia, "si collocano tra l’01:00 di notte e le 07:30 del mattino ora italiana".

Al tavolo tecnico hanno partecipato anche rappresentanti delle Regioni potenzialmente interessate, per la condivisione di analisi e aggiornamenti sull’evoluzione delle operazioni con i territori e con le strutture operative del Servizio nazionale della protezione civile.

L'ipotesi che detriti colpiscano l'Italia viene comunque considerata molto lontana. "È utile ricordare - sottolinenano dalla Protezione civile - che resta remota la probabilità che uno o più frammenti possano cadere sul nostro territorio. Tuttavia il tavolo tecnico continuerà a seguire l’evolversi della situazione attraverso i dati disponibili fino all’avvenuto impatto al suolo".


(Foto da Romatoday: il razzo in caduta libera fotografato nei cieli di Roma Gianluca Mansi - Virtual Telescope)

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzo cinese in caduta e rischio frammenti, la Protezione civile: "Rientro tra l'1 di notte e le 7.30. Remota probabilità per l'Italia"

BariToday è in caricamento