Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Ciclista scalciato in via Fanelli, identificati e denunciati due uomini di 30 e 19 anni

La Polizia Locale, attraverso le immagini delle telecamere, è riuscita a risalire all'identità degli autori del gesto che hanno confessato, smentendo la motivazione razzista del gesto

Sono stati Identificati nella tarda serata dalla Polizia Locale gli autori, in concorso, del gesto con cui è stato fatto cadere venerdì scorso un ciclista di origini bengalesi mentre transitava su via Fanelli. Si tratta di un 30enne e di un 19enne: a sferrare il calcio, secondo la ricosrruzione dei vigili, è stato il più grande, conducente della moto. Entrambi avrebbero ingaggiato sulla strada un diverbio a distanza con il cittadino del Bangladesh, vittima di sfottò. 

I due hanno riferito ai vigili che alla base del gesto non vi sarebbe stata alcuna motivazione razzista, bensi avrebbero scalciato il malcapitato ciclista dopo una sua reazione alle prese in giro con uno sputo a distanza. Le immagini delle telecamere hanno confermato l'episodio consentendo alla Polizia Locale di risolvere il caso: i due sono stati quindi denunciati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclista scalciato in via Fanelli, identificati e denunciati due uomini di 30 e 19 anni

BariToday è in caricamento