Cronaca

Calcioscommesse: Bellavista torna a Bitonto, concessi i domiciliari

Il gip di Cremona ha concesso gli arresti domiciliari all'ex capitano biancorosso Antonio Bellavista, arrestato lo scorso 1 giugno nell'ambito dell'inchiesta sulle scommesse sportive e sui presunti tentativi di combine per influenzare i risultati di alcune partite

Potrà tornare nella sua casa di Bitonto Antonio Bellavista, l'ex capitano del Bari arrestato lo scorso 1 giugno nell'ambito dell'inchiesta sulle scommesse sportive condotta dalla procura di Cremona. Il gip Guido Salvini, su richiesta della difesa di Bellavista, ha infatti concesso al calciatore gli arresti domiciliari.

Lo scandalo sul calcioscommesse in cui Bellavista è implicato vede coinvolte altre 16 persone in tutta Italia, tra cui l'ex attaccante della nazionale Beppe Signori, accusate di aver manipolato a proprio vantaggio l'esito di numerose sfide calcistiche di serie B e Lega Pro. L'inchiesta sulle partite truccate si è andata allargando a macchia d'olio, e ha visto emergere proprio attraverso le intercettazioni telefoniche di Bellavista, anche il nome del Bari, con un preciso riferimento del calciatore alla partita Milan-Bari dello scorso 13 marzo.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse: Bellavista torna a Bitonto, concessi i domiciliari

BariToday è in caricamento