Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Calcioscommesse: Masiello interrogato per tre ore. Il legale: "Chiederemo domiciliari"

In carcere l'interrogatorio di garanzia del ex giocatore biancorosso davanti al gip Abbattista e al pm Angelillis. Nessuna dichiarazione da parte del legale , che si è limitato ad annunciare che chiederà la revoca della misura cautelare

"Per oggi abbiamo finito, Andrea è molto stanco". Sono state queste le uniche frasi pronunciate dall'avvocato Rotunno, legale dell'ex difensore biancorosso Andrea Masiello, al termine dell'interrogatorio di garanzia del suo assistito tenutosi questa mattina nel carcere di Bari.

Il legale ha detto di non poter rilasciare dichiarazioni, e non ha neppure risposto ai giornalisti che gli chiedevano se l'interrogatorio debba proseguire ancora domani. Rotunno si è limitato ad annunciare che domani depositerà davanti al gip istanza di revoca della misura cautelare o, in alternativa, almeno la detenzione ai domiciliari.

L'interrogatorio di Masiello, dal quale si attendono nuove importanti ammissioni sull'affaire calcioscommesse, è durato all'incirca tre ore. Il calciatore ha risposto alle domande del gip Giovanni Abbatista e del pm Ciro Angelillis. In queste ore l'ex capitano del Bari sarà interrogato nuovamente dal procuratore Antonio Laudati e dal pm Angelillis. Si può ipotizzare che la nuova audizione si sia resa necessaria dopo le ammissioni che Masiello ha annunciato di voler fare ai pubblici ministeri sulle partite truccate dei campionati di calcio 2009/2010 e 2010/2011

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse: Masiello interrogato per tre ore. Il legale: "Chiederemo domiciliari"

BariToday è in caricamento