Cronaca

Calcioscommesse, nuove accuse per gli ex biancorossi. Stellini ascoltato in aula

I pm hanno contestato agli imputati un'aggravante della legge sulla frode sportiva. L'ex biancorosso: "Sapevo di un accordo per Salernitana-Bari, ma non vi presi parte"

Nuove accuse dalla Procura di Bari agli ex biancorossi coinvolti nel processo sul calcioscommesse. I pm baresi contestano agli imputati un'aggravante della legge sulla frode sportiva. Le presunte partite truccate di serie B cui si riferisce il processo sono Salernitana-Bari del 23 maggio 2009, finita 3-2 e Bari-Treviso del 10 maggio 2008, finita 0-1, che secondo l'accusa sarebbero state vendute dai biancorossi per 220mila euro.

Oggi in aula è stato sentito anche l'ex biancorosso Cristian Stellini, che ha ammesso di sapere di "un accordo su Salernitana-Bari e di un'offerta di denaro - ha detto - ma non vi presi parte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse, nuove accuse per gli ex biancorossi. Stellini ascoltato in aula

BariToday è in caricamento