Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Calcioscommesse: intenti ritorsivi contro i cronisti, Assostampa: "Fare giustizia"

Il sindacato dei giornalisti commenta gli ultimi sviluppi dell'inchiesta barese sul calcioscommesse che ha portato oggi all'arresto di tre capi ultras, i quali avrebbero pianificato anche azioni ritorsive contro due cronisti

L'Associazione della stampa di Puglia esprime "apprezzamento per l'inchiesta condotta dal procuratore capo Antonio Laudati e dai pubblici ministeri della Procura della Repubblica di Bari e dai carabinieri, che ha portato all'arresto di alcuni capi della tifoseria barese". "Oltre ai reati specifici riguardanti l'inchiesta sul calcio scommesse - é detto in una nota - gli arrestati stavano progettando attentati contro i giornalisti Giuliano Foschini, di Repubblica, e Enzo Magistà, di Telenorba, e le loro rispettive redazioni, colpevoli di aver compiuto il loro dovere, ossia di raccontare le fasi dell'inchiesta, svelando i nomi dei responsabili delle nefandezze che per lungo tempo sono state compiute ai danni degli sportivi veri e di tutti coloro che amano il calcio". "Nell'esprimere solidarietà ai colleghi finiti nel mirino degli pseudo tifosi arrestati e invitandoli ad andare avanti nella loro attività di inchiesta e di denuncia - prosegue il documento - il sindacato dei giornalisti pugliesi auspica che l'attività degli inquirenti consenta di assicurare al più presto alla giustizia quanti, per tornaconto personale, hanno speculato per anni sulla passione sportiva di milioni di italiani e pensato di poter continuare indisturbati togliendo di mezzo giornalisti scomodi". L'Associazione della stampa di Puglia "valuterà con i propri legali la possibilità di costituirsi parte civile nei processi contro chi progettava di impedire con la violenza l'esercizio della libertà di stampa".

(Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse: intenti ritorsivi contro i cronisti, Assostampa: "Fare giustizia"

BariToday è in caricamento