Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Calcioscommesse: Masiello torna in libertà, revocati i domiciliari

Accolta l'istanza presentata dai legali dell'ex difensore biancorosso. Misura cautelare revocata anche per l'amico e coimputato Gianni Carella. Nei giorni scorsi ripresentata anche la richiesta di patteggiamento per i due, già respinta una prima volta l'11 giugno

Andrea Masiello e Gianni Carella tornano in libertà: il gip del Tribunale di Bari Marco Guida ha accolto infatti la richiesta di revoca degli arresti domiciliari presentata nei giorni scorsi dai legali dei due imputati.

L'ex difensore biancorosso e il suo amico erano finiti prima in carcere e poi ai domiciliari lo scorso 2 aprile, accusati di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva nell'ambito dell'inchiesta barese sullo scandalo scommesse. Quattro le presunte partite truccate contestatea i due imputati - insieme al terzo, Fabio Giacobbe - risalenti ai campionati 2009-2010 e 2010-2011: Udinese-Bari (3-3), Bologna-Bari (0-4), Cesena-Bari (1-0) e il derby Bari-Lecce (0-2).

Sempre nei giorni scorsi, inoltre, i legali di Masiello e Carella hanno ripresentato la richiesta di patteggiamento (un anno e dieci mesi per Masiello, un anno e cinque mesi per Carella) già respinta dal gip Ambrogio Marrone lo scorso 11 giugno perchè giudicata 'troppo mite'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse: Masiello torna in libertà, revocati i domiciliari

BariToday è in caricamento