Cronaca

Calcioscommesse: Masiello a giudizio con rito immediato

Il processo all'ex difensore biancorosso e ai suoi due amici Fabio Giacobbe e Gianni Carella avrà inizio il prossimo 4 ottobre. Due settimane fa il gip aveva respinto il patteggiamento, giudicando troppo 'mite' la pena proposta

Andrea Masiello © TM News/Infophoto

Saranno giudicati con rito immediato Andrea Masiello, ex difensore del Bari e dell'Atalanta, e i suoi due amici Fabio Giacobbe e Gianni Carella, arrestati il 2 aprile scorso con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva. Il gip del tribunale di Bari, Giovanni Abbattista, ha emesso il decreto di giudizio immediato su richiesta del pm Ciro Angelillis, fissando l'inizio del processo al 4 ottobre davanti ai giudici della seconda sezione collegiale. Gli imputati hanno ora 20 giorni di tempo per chiedere riti alternativi.

La decisione della procura arriva dopo che l'11 giugno scorso il gip del tribunale di Bari, Ambrogio Marrone, ha rigettato le richieste di patteggiamento avanzate dai difensori dei tre e avallata dalla procura, ritenendo le pene proposte troppo basse (un anno e dieci mesi per Masiello, un anno e 5 mesi per Carella e Giacobbe) e proponendo al pm una nuova ipotesi di reato, la truffa ai danni della As Bari Calcio, tesi non condivisa dalla Procura. Quattro le presunte partite truccate contestate ai tre imputati, ancora agli arresti domiciliari, dei campionati 2009-2010 e 2010-2011: Udinese-Bari (3-3), Bologna-Bari (0-4), Cesena-Bari (1-0) e il derby Bari-Lecce (0-2).

(ANSA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse: Masiello a giudizio con rito immediato

BariToday è in caricamento