Cronaca

Calcioscommesse, respinta richiesta di scarcerazione per Masiello

Il gip decide: nonostante il parere favorevole del pm, l'ex difensore biancorosso resta ai domiciliari. Stessa decisione per i suoi amici e presunti complici Carella e Giacobbe. Il prossimo 27 giugno l'udienza sui patteggiamenti

Andrea  Masiello resta agli arresti domiciliari. Il gip del Tribunale di Bari, Ambrogio Marrone, ha respinto la richiesta di scarcerazione presentata nei giorni scorsi dalla difesa dell'ex calciatore biancorosso. Stessa decisione anche per Gianni Carella e Fabio Giacobbe, gli amici e presunti complici del terzino nell'affaire calcioscommesse e anche loro agli arresti domiciliari dallo scorso 2 aprile.

Nei giorni scorsi il pm aveva comunque espresso parere favorevole sia alla scarcerazione che alla richiesta di patteggiamento presentata dai tre indagati. L'udienza camerale per decidere su quest'ultimo punto è stata fissata per il prossimo 27 giugno.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse, respinta richiesta di scarcerazione per Masiello

BariToday è in caricamento