Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Calcioscommesse, processo rinviato a dicembre. Stellini, Lanzafame e Santoni chiedono patteggiamento

Udienza rinviata all'11 dicembre per un difetto di notifica. Tra i 25 imputati per le presunte combine, tre gli ex biancorossi che hanno chiesto di patteggiare la pena

Slitta al prossimo 11 dicembre la prima udienza del processo calcioscommesse-bis, relativo alle presunte combine per le partite di serie B Bari-Treviso del 10 maggio 2008 (0-1) e Salernitana-Bari del 23 maggio 2009 (3-2). L'udienza si è aperta questa mattina davanti al giudice Perrelli, ma è stata subito rinviata per un difetto di notifica. C'è stato comunque il tempo per annunciare la richiesta di tre patteggiamenti da parte di altrettanti ex calciatori biancorossi: Cristian Stellini, Davide Lanzafame e Nicola Santoni.

Nelle prossime udienze potrebbero costituirsi parte civile i club e alcuni tifosi, mentre, secondo quanto riportato dall'Ansa, la difesa di alcuni imputati potrebbe chiamare a deporre testimoni 'eccellenti' come il tecnico della Juventus, Antonio Conte, ex allenatore del Bari, l'ex difensore dell'Inter Andrea Ranocchia, ex biancorosso, e Giorgio Perinetti, ex direttore sportivo del Bari.

Gli imputati sono in tutto 25. Ai calciatori viene contestato il reato di concorso in frode sportiva per aver venduto per complessivi 220mila euro le due partite. Secondo l'accusa, per perdere Bari-Treviso dieci calciatori biancorossi intascarono complessivamente 70.000 euro, mentre per perdere gara con la Salernitana, 16 calciatori del Bari e il faccendiere del Bari-calcio Angelo Iacovelli avrebbero intascato in tutto 150mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse, processo rinviato a dicembre. Stellini, Lanzafame e Santoni chiedono patteggiamento

BariToday è in caricamento