menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caldo ed emergenza anziani, l'impegno quotidiano di Gea: "Aiuto e compagnia"

La cooperativa sociale, in collaborazione con il Comune, ha attivato i 'Pony della solidarietà' per gli ultra 75enni fragili. Circa 600 le situazioni di assistenza attivate da inizio luglio

"Abbiamo ricevuto più chiamate dello scorso anno, prevalentemente per il clima, decisamente più caldo rispetto all'anno scorso. La situazione è comunque perfettamente sotto controllo".  L'ondata di calore di questi giorni diventa meno sopportabile se si è anziani e soli. Il Comune di Bari, assieme ad alcune associazioni cittadine, ha avviato un programma di assistenza e aiuto per chi è in difficoltà. In quest'ottica si inserisce il lavoro della cooperativa sociale Gea, che ha predisposto sostegni e aiuti nell'ambito di 'Serenitanziani 2015': "Da luglio - spiega la presidente, Grazia Vulpis - abbiamo complessivamente gestito 600 situazioni tra interventi richiesti ed effettuati da noi. Veniamo spesso contattati da persone di una certa età che magari hanno solo bisogno di compagnia o di una mano per le cose di ogni giorno". 

Per gli ultra 75enni fragili, infatti, è stato attivato il 'Pony della solidarietà', servizio a domicilio per i non autosufficienti, che consente a un operatore autorizzato e munito di tesserino di portare spesa e farmaci dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 e 12.30. Tra ieri e oggi, complice l'innalzamento delle temperature, sono circa 100 le telefonate giunte al centralino di 'Gea', con un caso riguardante un malore. Nulla di preoccupante, anche se la situazione potrebbe peggiorare nei prossimi giorni, visto il persistere dell'alta pressione su Bari e la Puglia. Allo stesso tempo sono comunque tanti gli anziani a frequentare il centro di via Dante, per attività ludiche, di svago, o solo per avere un po' di compagnia. Un modo per passare il tempo e rendere le giornate meno lunghe, assolate e tristi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento