Scaraventato nel fossato del castello e abbandonato: sui social l'appello per 'Svevo'

Due anni e mezzo, 25 chili, i volontari l'hanno ribattezzato come il luogo in cui è stato ritrovato: sulla pagina Fb del canile sanitario l'appello per dargli una nuova famiglia

Scaraventato giù nel fossato del castello svevo, e lasciato lì, dal proprietario che dopo averlo abbandonato si è velocemente dileguato. E' la brutta storia di 'Svevo', cucciolone di due anni e mezzo di età e 25 chili, che adesso cerca casa.

A lanciare un appello per lui, i volontari del canile sanitario di Bari, che hanno pubblicato le sue foto sulla pagina Fb della struttura: "Svevo - raccontano i volontari - si sta pian piano riprendendo dallo shock causato dall'abbandono violento, ha vissuto per un mese in preda al terrore, ora grazie al lavoro dei volontari si è sbloccato e rivelato come cane molto affettuoso, bisognoso di certezze e tenerone".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi volesse proporsi per l'adozione, può contattare il canile sanitario di Bari attraverso Fb.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

  • Genitori ricoverati per coronavirus, due adolescenti in quarantena soli a casa: l'aiuto di Carabinieri, parenti, amici e Comune

Torna su
BariToday è in caricamento