Cronaca

Infila il muso nel bidone per bere e resta incastrato: salvato pastore tedesco

Il povero cane aveva cercato di raggiungere l'acqua sul fondo della tanica. E' rimasto con la testa incastrata per giorni, nelle campagne di Binetto, finché un agricoltore non si è accorto della sua presenza e ha allertato i volontari dell'Associazione Difesa Animali

Probabilmente aveva sete, e così ha allungato il collo all'interno di un bidone per cercare di raggiungere l'acqua che si era depositata sul fondo. Ma poi non è più riuscita a tirar fuori la testa, ed è rimasta così per giorni, in aperta campagna, finchè un agricoltore non si è accorto della sua presenza ed ha dato l'allarme, chiamando i volontari dell'Adan, Associazione di Difesa Animali.

Protagonista della brutta avventura - per fortuna a lieto fine - Olivia, una cucciolona di pastore tedesco abbandonata da chissà chi e chissà quando adan-2-2nelle campagne di Binetto. Quello che è certo, è che se Olivia non fosse stata notata da un contadino prima e poi soccorsa dai volontari dell'Adan di Grumo, molto probabilmente sarebbe morta. Di fame, di sete, o forse a causa di qualche infezione, visto che il bidone in cui era rimasta incastrata le aveva provocato profonde lacerazioni sul collo, già infettate da larve di mosche.

E invece fortunatamente Olivia è stata soccorsa per tempo, e trasportata dai volontari nell'ambulatorio di fiducia di Adan. Dopo aver ricevuto tutte le cure del caso, la cucciolona dovrà ora rimanere per venti giorni sotto stretta osservazione, e soprattutto dovrà mangiare tanto, per riprendere in fretta il peso che ha perso. Soltanto dopo, spiegano i volontari di Adan, si potrà pensare a trovare una nuova sistemazione in famiglia per lei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infila il muso nel bidone per bere e resta incastrato: salvato pastore tedesco

BariToday è in caricamento