Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Giornata nazionale dei cani guida, incontro in Comune: "Troppo pochi per i non vedenti baresi"

Anche nel capoluogo si è celebrato l'appuntamento in programma anche nelle altre principali città italiane. In arrivo i vigili del Welfare? Bottalico: "Migliorare qualità della vita dei diversamente abili"

"I non vedenti a Bari sono circa 700 ed i cani guida sono solo una quindicina. Conosciamo l'importanza dei cani e vorremmo che crescesse la disponibilità ad accogliere in tutti gli ambienti di vita e di lavoro i ciechi accompagnati dai cani guida": così il presidente regionale dell'Unione Italia Ciechi, Luigi Iurlo, ha presentato, in sala Giunta a Palazzo di Città, l'appuntamento barese della dodicesima giornata nazionale del cane guida per i non vedenti, celebrata oggi in tutta Italia. All'appuntamento ha preso parte l'assessore comunale al Welfare, Francesca Bottalico che ha risposto anche alla richiesta di permettere alla Polizia Locale di sanzionare gli ostacoli creati sul percorso dei non vedenti da parte di cittadini indisciplinati.

"Cresca la cultura dell'accoglienza e del rispetto"

Bottalico ha confermato che il Comune sta lavorando per dar vita a una rete di vigili del Welfare: "Deve crescere la cultura dell’accoglienza perché siamo consapevoli che la vivibilità della città passa anche attraverso i comportamenti civili dei cittadini - ha sottolineato -. Esistono già dei percorsi e delle segnalazioni acustiche in direzione dei semafori e degli scivoli per i non vedenti che devono essere aumentati. Stiamo lavorando alla stesura di un bando aperto al contributo delle associazioni per la programmazione di sistemi evoluti per il miglioramento della qualità di vita dei cittadini con disabilità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata nazionale dei cani guida, incontro in Comune: "Troppo pochi per i non vedenti baresi"

BariToday è in caricamento