Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Grace e gli 'angeli pelosi', un premio speciale per i cani da salvataggio di Pane e Pomodoro

Doppio riconoscimento per le unità cinofile della Scuola Cani Salvataggio Nautico che ogni domenica assicurano il servizio di salvamento sulla spiaggia: oggi la premiazione in Provincia, domani al Comune. Qualche settimana fa la terranova Grace e il suo istruttore Donato hanno salvato due donne dall'annegamento

Ogni domenica sono lì puntuali. Per i bagnanti di Pane e Pomodoro e Torre Quetta la loro presenza è diventata quasi un rito, un appuntamento fisso. Dalle otto di mattina fino a quando cala il sole pattugliano i due lidi cittadini, pronte ad intervenire in caso di bagnanti in difficoltà. Sono le quattro unità cinofile della Scuola Cani Salvataggio Nautico, che da quest'anno, grazie ad un accordo con il Comune, affiancano durante i giorni festivi i bagnini in servizio sulle due spiagge.

Grace, Dafne, Pan e Sasha, i quattro 'angeli pelosi' della SCSN, presidiano i lidi al seguito dei loro proprietari-istruttori, pronti ad entrare in acqua in caso di necessità. Come è accaduto tre settimane fa a Pane e Pomodoro, quando due donne extracomunitarie, entrate in acqua nonostante il mare agitato, hanno rischiato di annegare. A salvarle ci hanno pensato Donato Castellano, bagnino della SCSN, e la sua inseparabile Grace, cucciolona terranova bianca e nera, che sotto la guida del suo istruttore ha 'trainato' a riva le due donne in difficoltà. Un salvataggio che è valso a Grace, Donato e tutta l'associazione un doppio riconoscimento per la loro attività. Questa mattina infatti i volontari della Scuola Cani Salvataggio Nautico sono stati premiati in Provincia dal presidente Schittulli, alla presenza degli assessori ai Servizi socio-assistenziali Quarto e alle Risorse umane Fanelli, mentre domani riceveranno il premio del Comune.

"Due riconoscimenti che non possono che renderci felici e onorati. - commenta Donato Castellano - Si tratta davvero di un bel risultato per la nostra associazione, partita nel dicembre 2011 con una sola unità cinofila. Poi piano piano siamo cresciuti. L'anno scorso abbiamo collaborato con la Capitaneria di Porto di Molfetta, la Provincia ha dato il patrocinato a molte nostre iniziative, e da quest'anno è partita anche la collaborazione con il Comune".

Oggi la Scuola Cani salvataggio Nautico conta 14 soci, di cui 4 operativi e 10 volontari che supportano le attività. Ogni anno, a partire da ottobre, la scuola avvia le esercitazioni sulla spiaggia di Pane e Pomodoro: 'l'allenamento' riguarda sia i cani che aspirano al brevetto - che è valido a livello nazionale e riconosciuto dal Ministero delle Infrastrutture - sia quelli che hanno già conseguito l'abilitazione ma sono, come sottolinea Castellano, "in costante formazione". L'associazione tuttavia non si occupa soltanto di salvataggio nautico, ma anche, ad esempio, di pet therapy.

"Il nostro obiettivo principale - spiega Castellano - resta quello di operare nel sociale, di mettere la nostra attività al servizio degli altri. Collaboriamo stabilmente con la Lega del Filo d'oro di Molfetta (associazione che si occupa del reinserimento sociale dei sordociechi, ndr) e abbiamo partecipato a numerose iniziative organizzate da altre associazioni". Di recente la SCSN ha anche ottenuto l'iscrizione al registro regionale delle associazioni di volontariato. E sabato scorso è stata promotrice, sulla spiaggia di Pane e Pomodoro, di  un'iniziativa che ha visto protagonisti 18 ragazzini disabili. "Abbiamo dato loro la possibilità di fare il bagno accompagnati e supportati dai nostri cani - racconta Castellano - E' stato molto bello perchè piano piano anche gli altri bagnanti, incuriositi, si sono avvicinati, e si è creato una sorta di ' abbraccio virtuale' intorno a questi ragazzi. Tra tutte le attività svolte finora, è stata senza dubbio una delle più emozionanti, ed è questa la strada che vogliamo continuare a seguire".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grace e gli 'angeli pelosi', un premio speciale per i cani da salvataggio di Pane e Pomodoro

BariToday è in caricamento