L'Isola dei Baffosi, adottare un cane non è solo un gioco: "Consapevolezza e amore per gli amici a 4 zampe"

Un'iniziativa originale organizzata dal Canile Sanitario di Bari. Sulle uova di Pasqua le cartoline con venti 'pelosi' da adottare. La situazione randagismo in città: "Poche microchippature e sterilizzazioni"

C'è il molosso Stress, pieno di energia. C'è Loris, un rottweiler tutto d'un pezzo. E poi ci sono, Dorato, Sigaro e altri amici a quattro zampe che aspettano di essere scelti. Venti 'naufraghi' non per loro colpa, che da tempo vivono nel Canile Sanitario di Bari, protagonisti di una simpatica e originale iniziativa per favorire adozioni e sostegno a una struttura che giornalmente lavora con passione e grande impegno. Con questo spirito è nata L'Isola dei Baffosi, un'efficace idea per dare ai cani una chance in più. Non solo una semplice vendita di uova di Pasqua ma delle vere e proprie cartoline ad attaccare ovunque dove si può 'televotare', ovvero adottare, chiamando al numero inserito nel 'claim'.

Un'idea simpatica e originale

L'idea del Canile Sanitario di Bari e dell'associazione 'Nati per amarti', sta riscuotendo un ottimo successo. Sono già 400, infatti, le uova vendute e alcuni amici pelosi sono in procinto di vincere il premio, ovvero una nuova famiglia: "Abbiamo voluto giocare - spiega Teresa Pescuma, tra le ideatrici dell'iniziativa - con una pagina di attualità, scegliendo una ventina di cani, tra cui anche quelli che teoricamente sono più difficili da adottare perché anziani o troppo grandi. Un paio sono stati già adottati. In tanti poi hanno chiesto un uovo con il nome di questo o quel cane". Il 'gioco' è cominciato nelle scorse settimane e ha visto banchetti ma anche l'attenzione di associazioni sportive e aziende.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La situazione nel Canile Sanitario

Un aiuto importante perché l'assistenza e l'accoglienza degli amici a 4 zampe nella struttura della zona industriale non conosce soste: "Al momento - aggiunge Pescuma - ci sono circa 50 cani ma è tutto in divenire perché vi possono essere settimane in cui vi sono diversi nuovi arrivi. Bari presenta diverse problematiche, a cominciare dalla scarsa microchippatura dei cani padronali e anche dalla mancanza di sterilizzazioni. I veterinari che dovrebbero agevolare questo percorso e i cittadini in qualche modo aiutati a comprendere cosa fare".  D'altra parte, aggiunge Pescuma, "il costo di un accalappiacani è di circa 100 euro a intervento. Tutto questo ricade sulle casse del Comune e quindi degli stessi baresi". Dunque, un piccolo aiuto e un po' di consapevolezza in più possono arrivare anche da queste iniziative che hanno il pregio di diffondere un tema, senza facili pietismi, ma con simpatia e spontaneità: adottare cani, vuol dire consapevolezza e non solo 'priscio'. Altrimenti si rischia di farli 'naufragare' ancora una volta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • I nomi del nuovo Consiglio regionale: la ripartizione dei seggi, ecco chi siederà in via Gentile

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento