menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cannabis sativa con principio attivo superiore ai limiti: arrestato titolare dell'azienda che la produceva

La scoperta dei carabinieri nel corso di un controllo presso un'impresa di Ruvo: da alcune verifiche compiute dal Sis, il principio attivo di alcune infiorescenze essiccate è risultato superiore al limite consentito dalla legge

Cannabis sativa con Thc superiore ai limiti consentiti. La scoperta è stata fatta dai carabinieri nel corso di alcuni controlli in un'azienda di Ruvo specializzata nella produzione della specie.

Nell'azienda tutto sembrava in regola, comprese le autorizzazioni, ma i militari operanti hanno notato che tra le piante essiccate vi erano infiorescenze sospette.  Al fine di verificare il  THC (principio attivo) di tali vegetali, i militari hanno deciso quindi di avvalersi di una consulenza della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari che, in poco tempo, dava il suo responso. Effettivamente il THC di quelle piante era superiore al limite consentito dalla Legge: è così scattato il sequestro per le infiorescenze essiccate del peso complessivo di 72 grammi e l’arresto per il titolare dell’azienda, un 43enne, sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento