Cronaca Bari Vecchia / Strada Santa Chiara

'Ecomostro' di Santa Chiara, il Tar accoglie ricorso del Comitato: sospesi i lavori

L'esposto delle associazioni era stato depositato lo scorso 11 settembre. Il tribunale ha bloccato il cantiere fino al 15 ottobre, in attesa di un ulteriore pronunciamento. Nelle scorse settimane la diatriba tra Comune e la Sovrintendenza

E' stata sospesa, con una decisione del Tar Puglia, l'autorizzazione per il cantiere di Santa Chiara a Bari Vecchia, dove si sta costruendo la nuova palazzina destinata ad ospitare il Provveditorato alle Opere Pubbliche di Puglia e Basilicata. E' stato quindi accolto il ricorso del Comitato di associazioni contro il progetto, presentato l'11 settembre con la consulenza dell'avvocato Luigi Paccione.

Il provvedimento ferma in via d'urgenza il cantiere fino al 15 ottobre, quando la vicenda sarà discussa in camera di consiglio. Nelle scorse settimane c'era stato il lungo e aspro braccio di ferro tra Comune e Sovrintendenza con i primi a chiedere l'applicazione di un vincolo risalente nell'area dagli anni '30 e gli altri a lasciare il via libera al Ministero per la prosecuzione del cantiere, a patto di cambiare solo un'essenza arborea al progetto.

Il Comitato, nel quale si sono riunite oltre 30 associazioni, esulta per un primo concreto risultato dal punto di vista legale: "E' un successo - ha affermato Carlo Paolini - che dimostra come si debba continuare a tenere alta l'attenzione su un problema importante per la città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ecomostro' di Santa Chiara, il Tar accoglie ricorso del Comitato: sospesi i lavori

BariToday è in caricamento