Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Madonnella / Piazza Francesco Carabellese

Cantieri bloccati, Lacarra: “Abbiamo i soldi ma non possiamo spenderli”

Situazione bloccata su piazza Madonnella e piazza Massari. L'assessore: "Il patto di stabilità ci blocca, intervenga il Governo"

Il cantiere di piazza Carabellese a Madonnella

Saranno giorni decisivi per i cantieri aperti in città. I lavori su piazza Massari e piazza Madonnella sono chiusi da alcuni mesi a causa del famigerato patto di stabilità che impedisce al Comune di poter erogare alle ditte aggiudicatarie i pagamenti intermedi. A fine luglio il Comune di Bari riuscì a pagare la prima tranche ma a settembre era in programma una seconda liquidazione che, al momento, non è stata mai pagata.

Da qualche giorno – spiega in una nota  l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Marco Lacarra - ci troviamo nella stessa identica situazione di qualche mese fa. Come abbiamo ripetuto tantissime volte, il Comune potrebbe onorare i propri debiti anche subito, tant’è che eravamo pronti, e lo siamo tuttora, a liquidare un altro milione e mezzo di euro”.

A bloccare tutto, come detto, c’è una norma del patto di stabilità che impedisce al Comune di poter effettuare annualmente liquidazioni al di sopra di una certa soglia. I Comuni, infatti, possono effettuare spese di investimento per opere pubbliche in base alle entrate effettive dell’anno in corso, ma non possono spendere i fondi già in cassa (riferiti a contabilità precedenti) in quanto gli avanzi di amministrazione e i fondi di cassa non concorrono al bilancio finché le somme non vengono effettivamente erogate.

Una patata bollente che rischia di tenere sospese alcune opere di riqualificazione che la cittadinanza attende da mesi. In piazza Carabellese (meglio nota come Madonnella, ndr) gli operai hanno smesso di lavorare da giugno. I lavori non sono stati ancora completati nonostante fossero partiti nel luglio del 2012. Da cronoprogramma, sarebbero dovuti terminare a febbraio. All’interno del cantiere iniziano a fiorire erbacce e piante rampicanti intorno all’effige della celebre Madonna. A Largo Adua i lavori procedono, seppur molto in modo non celere. “Secondo quanto mi hanno riferito i tecnici, i lavori sono quasi completi e per inizio novembre si potrebbe inaugurare il restyling della piazzetta, fatta eccezione per la strada che costeggia il Kursaal dove l’Aqp deve fare degli interventi sulle condotte”, spiega Micaela Paparella, presidente della VII circoscrizione, che nei prossimi giorni effettuerà dei sopralluoghi sui cantieri. 

Paralisi anche su Piazza Massari, dove i lavori sono fermi da due mesi e il cantiere appare ben lontano dalla sua conclusione. “Ci troviamo, nostro malgrado, in un contesto paradossale in cui i comuni virtuosi, come il nostro, non hanno alcuna possibilità di portare a termine la realizzazione di opere pubbliche, già cantierizzate, perché ostacolati dai vincoli stringenti di una norma assurda che limita il progresso di un’intera comunità”, prosegue Lacarra. “Solo il Governo  - conclude - può sbloccare una situazione ormai insostenibile: è necessario che provveda il prima possibile a risolvere una questione cruciale non solo per l’economia cittadina, ma per la ripresa del Paese”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri bloccati, Lacarra: “Abbiamo i soldi ma non possiamo spenderli”

BariToday è in caricamento