Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Caparezza: Non me lo posso permettere

Caparezza ha affermato: "Non me lo posso permette" è un brano ispirato ai "Tre studi di Lucian Freud", un trittico del pittore irlandese Francis Bacon.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Si intitola "Non me lo posso permettere" il nuovo singolo di Caparezza, rapper di Molfetta, uscito il 21 marzo 2014.

Lo scorso 21 marzo 2014 il rapper pugliese ha pubblicato il suo nuovo singolo inedito intitolato "Non me lo posso permettere"che anticipa l'uscita del suo nuovo album "Museica" la cui pubblicazione è stata annunciata per il 22 aprile da Universal Music.

Caparezza ha affermato: "Non me lo posso permette" è un brano ispirato ai "Tre studi di Lucian Freud", un trittico del pittore irlandese Francis Bacon.

Si tratta di una delle opere più costose della storia acquistata ad un'asta con un'offerta di oltre 140 milioni di dollari che mi ha offerto lo spunto per sviscerare la frase più pronunciata di questi ultimi anni.

Il testo della canzone racconta la situazione economica del nostro Paese che in seguito alla crisi economica ha ridotto i risparmi degli italiani che non possono più permettersi di acquistare dei beni primari o di svolgere le attività che più amano.

Anche il video della canzone ribadisce questo concetto, infatti si vede il cantante mettere all'asta degli oggetti di uso comune come un pezzo di pane o una scatola di cioccolatini.

Il singolo ricorda le sonorità di "Vieni a ballare in Puglia" e ha già riscosso molto successo dai suoi fan anche grazie all'orecchiabilità del suo ritornello e alle melodie create dal violino.

"Non me lo posso permettere" è acquistabile sul web in formato digitale e gratuito effettuando il pre-ordine del nuovo album.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caparezza: Non me lo posso permettere

BariToday è in caricamento