I baresi festeggiano con fuochi d'artificio e batterie, non rispettata l'ordinanza anti-botti: un ferito grave

In tanti hanno deciso di celebrare il 2020 facendo esplodere petardi e altri giochi pirotecnici, da San Pasquale al Libertà, passando per Japigia, Carrassi e San Paolo

Fuochi d'artificio per la città e petardi esplosi in numerosi quartieri di Bari: uno spettacolo consueto nella notte di Capodanno del capoluogo pugliese. In tanti non hanno rispettato l'ordinanza del Comune anti-botti, emanata dal sindaco Decaro diversi giorni fa facendo esplodere artifici pirotecnici e batterie, da San Pasquale al Libertà, passando per Japigia, Carrassi e San Paolo. Tutto questo, nonostante i sequestri operati dalla Polizia Locale anche nella giornata di ieri. 

Un uomo di 48 anni è rimasto gravemente ferito a seguito, probabilmente, dell'esplosione accidentale di un petardo: ricoverato all'ospedale San paolo, ha subito la parziale amputazione di una mano. In via Bovio, nel quartiere Libertà, un balcone di una palazzina è andato a fuoco. Si segnalano anche diversi cassonetti dati alle fiamme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento