Caporalato tra Brindisino e Barese, arrestato imprenditore agricolo di Turi

In manette è finito un 51enne, Vincenzo Pernice, titolare dell'omonima azienda agricola. L'arresto segue il blitz del 19 giugno in cui vennero bloccate 4 persone

Dopo il blitz del 19 giugno scorso, in cui sono state bloccate quattro persone nell'ambito di un'inchiesta sul fenomeno del caporalato tra le province di Brindisi e Bari, è finito in manette l'imprenditore dell'azienda ortofrutticula di Turi coinvolta nelle indagini. I Carabinieri hanno così arrestato Vincenzo Pernice, 51 anni, nativo di Torre del Greco (Napoli), amministratore unico dell'azienda omonima. L'uomo dovrà rispondere di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro pluriaggravati. L'arresto di oggi è la prosecuzione dell'operazione avvenuta circa 2 settimane fa, avvenuta per far luce sui 'ricatti occupazionali' a cui erano sottoposte i braccianti, in gran parte donne.

Ulteriori aggiornamenti su Brindisi Report

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale sul treno per Bari, blocca con la forza studentessa e la palpeggia: arrestato mentre era sul lungomare

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

  • Spaventoso incidente sul lungomare di Bari: Lancia sbanda e travolge otto auto, 4 cassonetti e un cartellone pubblicitario

  • Il Miulli eccellenza della chirurgia cardiaca: unico centro pugliese a sperimentare il 'MitraClip' per la valvola mitrale

  • Incidente sul lungomare di Bari: auto si ribalta e finisce accanto al marciapiede

Torna su
BariToday è in caricamento