Irrompono negli uffici della polizia Locale di Capurso: comandante preso a pugni in faccia e minacciato di morte

A denunciare il grave episodio, il sindaco di Capurso, Francesco Crudele, con un post su Facebook: "Uno dei due malviventi - spiega - ha sferrato un cazzotto al volto al Comandante"

Un pugno in faccia e minacce di morte da parte di due pregiudicati: è quanto subito dal comandante della Polizia locale di Capurso, Alessandro Costanza, all'interno degli uffici del Comando, nella mattinata di oggi, 6 dicembre. 

A denunciare il grave episodio, il sindaco di Capurso, Francesco Crudele, con un post su Facebook: "Uno dei due - spiega - ha sferrato un cazzotto al volto al Comandante. Subito dopo i due sono fuggiti. Durante la colluttazione fisica e verbale, uno dei due ha minacciato di morte anche me che, però non ero presente. Il comandante Costanza, è stato accompagnato subito dopo in ospedale per le cure del caso. Mi riferisce di star bene fisicamente. Il tutto è stato subito denunciato, in collaborazione con i carabinieri della locale stazione all'autorità Giudiziaria".

Il primo cittadino ha espresso "solidarietà e vicinanza all'uomo e valido professionista Alessandro Costanza che ha dimostrato coraggio e spiccato senso del dovere da quando è in servizio a Capurso. Persona che stimo, rispetto e che indico come esempio per tutti. Quanto accaduto mi ha profondamente scosso. Un aggressione all'interno del Comando ad un ufficiale di P. G. è gravissimo. Auspico che la giustizia faccia il suo corso e che si punisca i responsabili con la giusta pena. Ma non posso non fare una considerazione: noi sindaci, amministratori e operatori comunali, siamo costantemente sotto tiro"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul'episodio è intervenuto anche il vicepresidente di Avviso Pubblico e sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio: “Il sindaco Crudele ed il Comandante Costanza hanno la sola ‘colpa’ di far rispettare le leggi e i regolamenti locali - ha evidenziato - Come Avviso Pubblico incoraggiamo gli amministratori locali a farsi carico di un messaggio, per Capurso, per la Puglia e per tutto il territorio nazionale: la
promozione della cultura della legalità”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Zone rosse anti movida, Decaro attacca il governo e il nuovo Dpcm: "Inaccettabile scaricare responsabilità sui sindaci"

  • Truffe alle assicurazioni e prostituzione in falsi centri massaggi: sette arresti e 27 indagati a Bari, coinvolti anche cinque avvocati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento