menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capurso, assalto a tir carico di sigarette: fuga e inseguimento, bloccato un rapinatore

In azione un commando armato composto da 5 persone: i malviventi, intercettati dai carabinieri mentre trasferivano il carico rubato a bordo di un altro camion, hanno tentato di dileguarsi. Sulla circonvallazione di Valenzano hanno abbandonato le auto: un bandito è stato catturato

Due auto, una Lancia Delta nera e una Volkswagen grigio chiaro, hanno sbarrato la strada al camion. I cinque banditi a bordo, armati di pistola, hanno obbligato il conducente del tir a seguire una delle due auto, mentre il vigilante che, a bordo di un'altra vettura, scortava il mezzo carico di tabacchi, è stato immediatamente disarmato della pistola d’ordinanza e scaraventato nel portabagagli dell’altra auto dei banditi.

E' accaduto mercoledì mattina, in contrada Marrone, a Capurso. Giunto nelle campagne tra Capurso e Valenzano, il commando ha iniziato il trasbordo della refurtiva su un altro camion. In tutto una tonnellata e mezza di sigarette, confezionate in 6.800 “stecche”, per un valore complessivo di circa 350mila euro, e mezzo quintale di sale, partiti alle prime ore dell’alba dall’Interporto di Bari e destinati al dettaglio dei numerosi Sali e Tabacchi del Sud Est barese e del tarantino.

A far scattare l'immediato intervento dei carabinieri è stata una telefonata anonima al 112. Subito, sono cominciate ricerche in zona, con decine di pattuglie fatte convergere dalla Centrale Operativa. Quando i militari sono arrivati sul posto, i cinque rapinatori hanno abbandonato mezzi, vittime e carico, risalendo a bordo di una delle loro auto e tentando la fuga. Ne è nato un inseguimento ad altissima velocità, che si è protratto fin sulla circonvallazione di Valenzano, dove, dopo aver causato anche un tamponamento, nei pressi di via Casamassima, i banditi hanno abbandonato il veicolo e sono fuggiti a piedi. 

Uno dei rapinatori, però, è stato bloccato dai carabinieri. Si tratta di Domenico Ottomano, 49enne pregiudicato di Capurso. Gli altri quattro sono riusciti a dileguarsi, nonostante le ricerche proseguite fino a tarda notte.  A bordo delle due macchine, sequestrate e messe a disposizione della Sezione Investigazioni Scientifiche di Bari, sono state rinvenuti un disturbatore jammer,  blindature artigianali, radio ricetrasmittenti sintonizzate sulle frequenze delle Forze di Polizia ed una pistola semiautomatica, di fabbricazione estera, risultata perfettamente funzionante e carica di cartucce.

VIDEO: LA REFURTIVA RECUPERATA E LE PERQUISIZIONI NELLE AUTO DELLA BANDA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento