menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trenta auto elettriche per il car sharing, il nuovo servizio al via da gennaio

Presentato oggi 'GirACI', il servizio sviluppato da Aci Global, che arriva a Bari dopo l'avvio a Verona e Firenze. Tariffe da 29 centesimi al minuto. Decaro: "valida proposta per gli spostamenti in città"

Trenta Nissan Leaf, versione 100% elettrica, per il nuovo car sharing cittadino. Il servizio 'GirACI', che partirà nel mese di gennaio, è stato sviluppato da ACI Global, in collaborazione con l’Automobile Club di Bari, e arriva a Bari dopo le sperimentazioni già avviate a Verona e Firenze. Bari tuttavia sarà la prima città italiana a poter vantare un servizio di autovetture totalmente elettriche, nel segno di una mobilità alternativa e rispettosa dell'ambiente. Le auto potranno essere ricaricate sia presso le colonnine ENEL già esistenti in città sia presso le stazioni di ricarica aggiuntive che saranno via via rese disponibili dalla stessa ACI Global.

I COSTI - Il servizio funzionerà senza costi di abbonamento. Le tariffe a “minuto in movimento”, comprensive di consumi, variano a seconda della tipologia di utilizzo, da 0,29 € al minuto, quando il servizio avviene con prenotazione anticipata - con presa e rilascio presso parcheggi predefiniti - fino a 0.39 € al minuto, per la modalità d’uso cosiddetta a “flusso libero” - con presa dell’auto disponibile più vicina entro i 30 minuti dall’opzione. La tariffa al minuto scende a 0,05 € al minuto quando l’auto è parcheggiata. Solo nel caso in cui un noleggio superi i 50 km di percorrenza, si pagheranno 0,10 € per ogni km in eccesso. Si potrà avere accesso illimitato alla ZTL e sosta gratuita nei parcheggi a strisce blu e in quelli destinati a residenti. Inoltre, coloro che si iscriveranno al servizio a partire da oggi, 16 dicembre, fino al 31 gennaio 2016 avranno accesso a una speciale promozione: la prima “ricarica” di 39 euro darà diritto a 49 euro di servizi (10 Euro di car sharing in regalo) utilizzabile da subito nelle città in cui il servizio GirACI di ACI Global è già attivo (Verona, Firenze e, naturalmente, da fine gennaio in poi anche a Bari).

DECARO: "SFIDA DIFFICILE, MA SAREMO ALL'ALTEZZA" - “Voglio innanzitutto ringraziare l’ACI Global per aver creduto nella nostra città - ha dichiarato il sindaco Antonio Decaro -, siamo perfettamente consapevoli che si tratta di una sfida difficile. Bari è la prima città del sud a sperimentare questo servizio in modalità innovativa e noi saremo all’altezza della fiducia riposta dall’azienda. Rispetto al 2007, oggi siamo pronti ad implementare i sistemi di mobilità cittadina con un modello funzionale di car sharing analogo a quello esistente nelle altre città italiane e d’Europa, tenendo conto che per la prima volta è stato valutato anche l’impatto ambientale: questo è uno dei motivi per cui abbiamo accolto favorevolmente la scelta di Aci di sperimentare il car sharing elettrico. Il servizio, a costo zero per il Comune, offre ai giovani, alle famiglie e a tutte le persone che per svariati motivi passeranno da Bari una valida proposta per gli spostamenti  in città. Ringrazio la Nissan che ha messo a disposizione i mezzi elettrici, di cui sono certo i baresi avranno la massima cura e rispetto. Nel progetto iniziale avevamo dato la disponibilità ad accogliere fino a 500 auto, per questo siamo pronti a riaprire i termini del bando per dare la possibilità ad altre aziende di poter investire su Bari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento