Cronaca

Sferra calci e pugni contro finanziere: arrestato migrante nel Cara di Palese

In manette è finito un cittadino originario del Gambia, arrestato per violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali: il militare aggredito ha riportato una prognosi di 10 giorni

Un cittadino originario del Gambia di 25 anni, ospite del Centro Accoglienza per Richiedenti Asilo Cara di Bari Palese, è stato arrestato per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché per lesioni personali, dopo aver assalito alcuni militari della GdF nella struttura. I finanzieri erano stati allertati da un cittadino extracomunitario nel plesso che la presenza nel modulo abitativo di un'altra persona che arrecava disturbo.

I militari, giunti all'interno, hanno notato il migrante in evidente stato di alterazione che avrebbe reagito con violenza alla richiesta delle Fiamme Gialle di seguirlo nell'Ufficio di Polizia. L'accompagnamento dell'uomo sarebbe avvenuto con difficoltà per via della presenza di numerosi ospiti del Centro che si erano radunati accanto al modulo inveendo contro i militari. In quel momento l'extracomunitario ha sferrato calci e pugni colpendo un ispettore, costretto a cure mediche nel pronto soccorso dell'Ospedale San Paolo, riportando una prognosi di 10 giorni. Il 25enne è stato quindi arrestato: ora è in attesa del processo per direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sferra calci e pugni contro finanziere: arrestato migrante nel Cara di Palese

BariToday è in caricamento