Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

'Anelli di rigenerazione' per riconnettere Carbonara, Ceglie e Loseto: in arrivo 5 milioni dalla Regione

La proposta del Comune di Bari è stata ammessa a finanziamento nel Bando proposto dall'Ente pugliese che ha messo a disposizione 108 milioni di euro per la riqualificazione urbana

Facebook Fai Giovani Bari

Ricucire senza consumare ulteriore suolo. Rammendare per ricostruire relazioni urbane e sociali spesso ostacolate dalla distanza e dalla mancanza di infrastrutture connettive. Carbonara, Ceglie e Loseto, tre quartieri cittadini distanti dal centro e poco collegati tra loro: in arrivò, però, dovrebbero esserci 5 milioni di euro per fare un passo in avanti e superare problemi atavici. Il Comune di Bari è infatti giunto 25° nella classifica del Bando per la Rigenerazione Urbana messo a punto dalla Regione Puglia che vede un finanziamento complessivo di 108 milioni di euro. Nei giorni scorsi è stata pubblicata la graduatoria provvisoria che vede ammesse 83 proposte. 

Il progetto degli 'anelli'

Quella barese punta sugli 'anelli di rigenerazione' lungo i quali ricostruire relazioni  spaziali, ecologiche e sociali tra le diverse parti dell’insediamento, ovvero i centri storici e i quartieri recenti, vera e propria caratteristica dei tre rioni, accentuatasi a partire dagli anni '80, quando c'è stato un notevole sviluppo edilizio. Il percorso di 'anelli' vedrà nuove centralità: edifici dismessi e sottoutilizzati consentiranno di avviare sperimentazioni di co-housing ma anche progetti di agricoltura sociale, valorizzazione del paesaggio e difesa del suolo. L'idea è quella di sfruttare al meglio anche le connessioni con le stazioni del trasporto pubblico locale, in particolare quelle Fal di Santa Rita e Loseto e quella delle Sud-Est di Ceglie del Campo. Le stazioni avranno una migliore accessibilità e sarano snodi anche per la cosiddetta 'mobilità lenta', tra cui quella ciclabile. Infine, il progetto mira a valorizzare i beni storico-culturali di cui il territorio è fornito, attraverso percorsi dedicati e, non da ultimo, al superamento delle barriere infrastrutturali che separano, spesso in modo eccessivo, i vari quartieri del Municipio IV. Tratti identitari da valorizzare, dunque, guardando al paesaggio rurale e al patrimonio archeologico, per superare marginalità e degrado.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Anelli di rigenerazione' per riconnettere Carbonara, Ceglie e Loseto: in arrivo 5 milioni dalla Regione

BariToday è in caricamento