Cronaca Carbonara / Via San Gaspare del Bufalo

Maratona antimafia di Radio Kreattiva: in mattinata ospiti Laudati, Marmone e Pignataro

Prosegue spedita la diretta radiofonica di radio Kreattiva contro la mafia: al Calamandrei questa mattina ospite il Procuratore Capo Laudati e gli attori Marmone e Pignataro

Continua senza sosta la maratona radiofonica di radio Kreattiva. Cominciata alle 9 presso l'I.T.C. Calamandrei di Carbonara, la lunga diretta radiofonica antimafia proseguirà fino alle 19 con continui salti fra il coinvolgimento di 500 ragazzi delle 20 scuole medie intervenute nel progetto e gli interventi di personaggi noti del mondo legale, artistico ma anche cittadino barese al fine di dare uno spaccato reale del mondo della mafia nella nostra città.

Il primo intervento nella lunga diretta odierna è stato quello di una personalità di rilievo assoluto in termini di lotta alla mafia, il Procuratore capo della Procura di Bari Antonio Laudati: "Quello che ho potuto riscontrare in Puglia - ha detto Laudati - è che, a differenza di quanto succede in altre realtà italiane, qui è poco presente la tendenza all'omertà, all'accettazione e alla rassegnazione. Questo è uno dei punti più importanti dai quali partire per creare una legalità organizzata ossia una massa indistinta dei cittadini pronta a collaborare con le istituzioni per ottenere l'affermazione del primato della legge. Ci dobbiamo credere, è possibile - ha concluso Laudati -. Se riusciamo a istituire strutture di legalità organizzata la mafia e l'illegalità non avranno scampo".

Dopo Laudati, è stato il momento del breve ma importante intervento di Pinuccio Fazio, padre di Michele, ragazzo 16enne rimasto vittima di un conflitto a fuoco nelle strade della città vecchia nel luglio del 2001. Da quel momento, Pinuccio Fazio, assieme alla moglie Lella, ricopre un ruolo di assoluto interesse nel panorama della lotta alla mafia visto la sua presenza fissa nell'associazione 'Libera' di don Luigi Ciotti: "Voi ragazzi, le istituzioni e anche Radio Kreattiva, mi avete fatto capire negli anni scorsi e anche oggi che non sono solo nella lotta alla mafia. Io da parte mia vorrei soltanto dire a voi giovani di non avvicinarvi mai all'illegalità perché questa conduce solo a due strade: il cimitero o la galera".

A chiudere la prima parte mattutina della maratona è toccato a due personaggi in qualche modo legati fra loro: si tratta degli attori Dante Marmone e Nicola Pignataro. Solitamente attori comici, i due hanno preso parte alla manifestazione per via della loro presenza nel famoso film drammatico di Alessandro Piva 'La capa gira', lungometraggio che ha mostrato un valido spaccato della realtà barese e del suo aspetto criminale permettendo al regista nativo di Salerno di vincere il David di Donatello e il Nastro d'argento come miglior regista esordiente. "Molto spesso - ha detto Marmone - i ragazzi e i giovani cercano nella criminalità tutto e subito. Questo perché coloro che non hanno istruzione, che sono disperati e che non vedono futuro intravedono nella malavita il successo. Questo è degradante e la lotta alla mafia è un puzzle che pian piano si sta cercando di mettere assieme con la speranza che questa lotta prosegua in un crescendo costante". "La strada maestra della legalità - ha aggiunto Pignataro - è sempre la migliore, seppur la più difficile. Le scorciatoie e le strade secondarie della malavita non portano mai a nulla di buono e sono pienamente d'accordo con quanto detto prima da Fazio che l'illegalità porta solo al cimitero o al carcere. Non dimenticatevi mai, insomma, che la legalità è fondamentale".


Per continuare a seguire la diretta wwwhttps://www.radiokreattiva.net oppure è disponibile la pagina Facebook della radio stessa.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maratona antimafia di Radio Kreattiva: in mattinata ospiti Laudati, Marmone e Pignataro

BariToday è in caricamento