rotate-mobile
Cronaca Carbonara

Cavalieri, giocolieri e falconieri: nel centro storico di Carbonara si respira l'atmosfera medievale

Tra accampamenti militari, botteghe degli antichi mestieri e spettacoli di falconeria, nel quartiere torna la rievocazione storica 'Carbonara nel '300'

Stendardi e fiaccole addobbano le stradine del centro storico, in un percorso che si snoda tra 'botteghe' degli antichi mestieri, accampamenti militari e figuranti in costumi d'epoca. Per due giorni il cuore di Carbonara si trasforma in un villaggio medievale, animato dalla presenza di cavalieri, musici, giocolieri e falconieri.

E' questa 'Carbonara nel 300', la manifestazione organizzata dall'associazione 'Progetto Carbonara' che da ieri e ancora fino a questa sera si svolge nel quartiere, e che rievoca i fatti storici legati alla distruzione del piccolo casale di Carbonara, avvenuta nel 1349 per mano degli ungari. Tanti i visitatori che si sono immersi nell'atmosfera medievale ricreata per l'occasione, assistendo al spettacolo d’armi ispirato al combattimento del 1349 tra ungheresi e baresi, cuore della manifestazione (andrà in scena anche questa sera, ore 21.30).

Ma tante sono le attrazioni per il pubblico: l'area ludica medievale per i più piccoli, la mostra di macchine di tortura nell’ipogeo dei resti del castello,  una mostra di icone religiose olio su legno realizzate da Giuseppe Potenzieri, spettacoli di falconeria a cura di 'Bergamotti Falconeria', lo spettacolo teatrale scritto e diretto da un giovane regista carbonarese, Fabio Allegrini, con la collaborazione della Compagnia Teatrale 'T. Fiorilli'. Da non dimenticare anche lo spazio riservato alla gastronomia, con piatti tipici medievali preparati secondo antiche ricette dai commercianti locali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavalieri, giocolieri e falconieri: nel centro storico di Carbonara si respira l'atmosfera medievale

BariToday è in caricamento