Piantato da cittadini e associazioni, non c'è pace per l'alberello di Carbonara: "Rubato un'altra volta"

La segnalazione dei cittadini circola sui social: ripiantato lo scorso 14 dicembre dopo un precedente furto, l'albero posizionato nella rotatoria di via San Gaspare del Bufalo è nuovamente sparito

La rotatoria da cui è sparito l'albero

"Hanno di nuovo rubato l'albero alla rotatoria della Calamandrei". La segnalazione dei cittadini di Carbonara e Ceglie corre veloce sui gruppi di Fb di quartiere: l'alberello, piantato l'ultima volta lo scorso 14 dicembre negli spazi della rotatoria di via San Gaspare del Bufalo, è sparito nuovamente. E non si tratta del primo episodio, visto che l'albero, posizionato per la prima volta lo scorso 21 novembre, in occasione della festa dell'albero, era già stato rubato e poi 'rimpiazzato'.

Una vicenda che sembra quasi incredibile, ma che lascia l'amaro in bocca ai cittadini di Ceglie e Carbonara. Impossibile sapere chi abbia ancora una volta portato via l'albero - "Fino a ieri sera era al suo posto", assicurano alcuni residenti sui social - e perché: se per un furto vero e proprio o per una sorta di assurdo 'divertimento' ai danni dei tanti cittadini perbene che si impegnano, a cominciare dai piccoli gesti, a fare qualcosa per i propri quartieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(foto Paolo Battista via Fb Vito Antonio Menolascina)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

  • Genitori ricoverati per coronavirus, due adolescenti in quarantena soli a casa: l'aiuto di Carabinieri, parenti, amici e Comune

Torna su
BariToday è in caricamento