Cronaca

Carburante agricolo di contrabbando, denunciato imprenditore a Modugno

Per procurarsi in modo illecito il carburante utilizzava un escamotage: al momento del rifornimento sovrapponeva una targa autorizzata a quella originale del suo camion, di modo che tutto risultasse regolare

Per assicurarsi carburante a buon mercato - per sè ma anche da rivendere - aveva escogitato un escamotage: al momento del rifornimento, applicava al suo camion una targa falsa, che gli dava diritto ad acquistare carburante agricolo, usufruendo così delle agevolazioni fiscali previste dalla legge.

Così un imprenditore di Modugno era riuscito a farla franca, fino a quando non è incappato in un controllo della Guardia di Finanza. L'uomo era di ritorno dall'ennesimo rifornimento fatto con la targa fittizia, quando si è provato di fronte un posto di controllo dei militari. Prima di arrivare in prossimità della pattuglia, ha accostato e ha cercato di smontare la finta targa. Ma il suo gesto non è sfuggito ai finanzieri, che lo hanno raggiunto e smascherato.

L'imprenditore, che opera nel settore della movimentazione di terra e quindi non ha diritto alle agevolazioni fiscali previste per l'utilizzo di carburante agricolo, e' stato denunciato all'autorita' giudiziaria per destinazione a uso diverso di prodotti petroliferi e per l'utilizzo di targa falsa. Sequestrati l'automezzo e la cisterna, compreso il contenuto di quasi 1000 litri tra benzina e e gasolio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carburante agricolo di contrabbando, denunciato imprenditore a Modugno

BariToday è in caricamento