Cronaca

Preparava la fuga dal carcere, sventato tentativo di evasione di un ergastolano

L'uomo, un 36enne calabrese condannato per omicidio, aveva già divelto l'inferriata di una finestra e preparato il lenzuolo da utilizzare per la fuga. Il suo tentativo di evasione è stato scoperto e sventato dagli agenti della polizia penitenziaria

L'inferriata della finestra della sua cella divelta, la fodera del materasso che avrebbe usato per calarsi pronta vicino al letto: attendeva soltanto che calasse il buio un ergastolano 36enne calabrese per mettere in atto il suo piano di evasione del carcere di Bari. Ma il suo tentativo di fuga è stato scoperto e sventato dagli agenti della polizia penitenziaria durante una perquisizione straordinaria nella sua cella. Per divellere le sbarre di ferro che proteggevano la finestra il detenuto aveva utilizzato una staffa in ferro staccata dal termosifone della sua stanza, con la quale aveva demolito la base in cemento della finestra.

La notizia del tentativo di evasione è stata resa nota dal segretario nazionale del Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe), Federico Pilagatti, il quale ha sottolineato come il detenuto avesse pianificato la fuga di notte contando sulla scarsa presenza di personale di polizia penitenziaria durante il turno notturno.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preparava la fuga dal carcere, sventato tentativo di evasione di un ergastolano

BariToday è in caricamento