menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Detenuto picchia tre agenti nel carcere di Bari. I sindacati: "Condizioni difficili"

A rivelarlo, il Cosp, che denuncia la carenza di organico di polizia penitenziaria nella struttura. Gli agenti hanno riportato ecchimosi: uno di loro anche una frattura del setto nasale. L'aggressore, secondo i sindacati, avrebbe problemi psichici

Aggrediti da un detenuto, mentre veniva trasferito in infermeria: tre agenti di polizia penitenziaria del carcere di Bari hanno riportato diverse ferite dopo essere stati malmenati da un 44enne campano, condannato per reati contro la persona e patrimonio e, sembra, con disturbi psichici. A denunciare l'episodio, avvenuto lo scorso 7 aprile, il Cosp (Coordinamento sindacale penitenziario).

I tre agenti hanno rispettivamente riportato lesioni del setto nasale, una ferita al polso sinistro e un ematoma a un occhio: sono stati medicati in ospedale, come il detenuto, il quale avrebbe compiuto, secondo quanto riferisce il Cosp, atti di autolesionismo. ll sindacato, denunciando l'episodio, intende sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica, sulle difficili condizioni operative degli agenti, spesso con carenza di organico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento