Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Carceri pugliesi sovraffollate, D'Ambrosio Lettieri: "Situazione grave"

Il senatore del Pdl ha visitato ieri le strutture di Bari e Taranto: "Inaccettabile e folle declassare quella del capoluogo come ipotizzato nella spending review"

"La situazione" delle carceri pugliesi "permane grave perchè al sovraffollamento che determina non pochi problemi anche dal punto di vista organizzativo e sanitario, si unisce il problema della carenza di organici". Ad affermarlo il capogruppo sella commissione Sanità del Senato, Luigi D'Ambrosio Lettieri che, nel giorno di Ferragosto, ha visitato le case circondariali di Bari e Taranto.

Secondo D'Ambrosio Lettieri il penitenziario barese "registra la presenza di 439 detenuti a fronte di una capienza di 292. I due terzi sono affetti da patologie di vario tipo e un quarto (circa 100) da specifiche malattie psichiatriche. Malattie che, purtroppo, insorgono anche durante la permanenza in un carcere che sconta uno standard di vivibilità pari a zero, considerata l'alta densità, per così dire, abitativa del carcere, rispetto alla reale capacità".

Il senatore infine, lancia un allarme: "In seguito alla spending review -scrive in una nota - si paventa l'ipotesi di declassamento di numerosi penitenziari. Per ora è solo una ipotesi, ma tanto basta a mettere le cose in chiaro: sarebbe folle e irresponsabile anche solo pensare di declassare il carcere di Bari. Sono certo che i parlamentari pugliesi faranno quadrato perchè ciò non avvenga e per evitare che, oltre al danno, si aggiunga la beffa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carceri pugliesi sovraffollate, D'Ambrosio Lettieri: "Situazione grave"

BariToday è in caricamento