Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca Carrassi

Braccato dalla polizia, tenta fuga dal terrazzo: arrestato boss di Carrassi

In manette Nicola Anemolo, ritenuto a capo dell'omonimo clan del quartiere. Era ricercato da tempo

Agenti della Squadra Mobile della Questura di Bari hanno arrestato Nicola Anemolo, 53 anni, con numerosissimi precedenti di polizia, ritenuto a capo del clan omonimo che opera nel quartiere Carrassi. Nei suoi confronti e' stato eseguito un provvedimento di esecuzione emesso dalla Procura della Repubblica di Gorizia, dovendo espiare la pena definitiva di 1 anno e 7 mesi di reclusione per i reati di inosservanza alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza e per false dichiarazioni sull'identita'. Gia' ricercato da diversi giorni, si era reso irreperibile al suo domicilio. I poliziotti hanno effettuato controlli in alcuni luoghi che Anemolo frequentava solitamente e lo hanno rintracciato nell'abitazione della madre nel quartiere Carrassi a Bari.

Prima che gli agenti entrassero nell'appartamento, Anemolo ha tentato la fuga attraverso un terrazzo ma e' stato bloccato dai poliziotti mentre cercava di scavalcare un muretto. La pena inflittagli e' relativa alla condanna, irrogatagli a seguito dell'arresto avvenuto il 18 maggio dello scorso anno, quando, venne arrestato, dalla Squadra Mobile di Gorizia, su input dei colleghi di Bari, perche', nonostante fosse sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, era in procinto, unitamente ad un altro pregiudicato barese, di recarsi in Slovenia. (Agi)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Braccato dalla polizia, tenta fuga dal terrazzo: arrestato boss di Carrassi

BariToday è in caricamento